Browsing Tag

Francia

0 In Calici erranti/ Con il cane/ Francia/ Viaggi

Sancerre, itinerario nel regno del Sauvignon Blanc

Sancerre vigneti

Pianta on the road: gli sterminati vitigni di Sauvignon della zona di Sancerre.

Sulla riva sinistra della Loira, sorge la graziosa cittadina di Sancerre, abbarbicata su una collina dalla quale si ammirano le numerose vigne circostanti. Dall’altro lato del fiume, a soli venti minuti di macchina, si trova invece Poully-sur-Loire. Sono entrambe due mete cult per gli appassionati di vino, dove il protagonista assoluto è il Sauvignon Blanc. Ma non è necessario essere dei fini intenditori per apprezzare questo viaggio, che potete fare anche con il vostro cane: venire qui significa scoprire la passione e il lavoro che si celano dietro ogni bottiglia, conoscendo di persona i vigneron e un territorio che ha un fascino speciale. Vi suggerisco un itinerario tra le cantine, con un’attenzione per quelle che lavorano in biologico e agricoltura ragionata, passando anche per un divertente museo didattico, dog-friendly, oltre che adatto ai bambini. Troverete anche alcuni indirizzi da segnarvi in agenda, tra buone tavole a vocazione bio ed una chambre d’hôte dove dormire… circondati da vigne, naturalmente!

Continue Reading →

0 In Con il cane/ Francia/ Viaggi

Orléans, l’elegante città di Giovanna d’Arco

Pianta on the road: le dalie che colorano le aiuole di Orléans.

Elegante e raffinata, Orléans è una dinamica città universitaria della Loira. Merita una tappa anche per la sua importanza storica, che la lega indissolubilmente all’eroina Giovanna d’Arco, celebrata ovunque con musei, targhe e statue. Vi suggerisco cosa visitare ed un ristorante gourmet da non perdere, affacciato romanticamente sul fiume più lungo di Francia.
Continue Reading →

0 In Con il cane/ Francia/ Giardini, parchi e orti/ Percorsi verdi/ Viaggi

Castelli della Loira: i 5 giardini più belli e dog-friendly

Con il mio cane Felakuti nel Giardino di Villandry. @oltreilbalcone

Pianta on the road: il cavolo rosso, che impreziosisce le aiuole dell’Orto-Giardino del Castello di Villandry, nella Loira.

Come in una fiaba, i castelli della Loira si ergono maestosi, con cupole di ardesia e torrette che svettano verso il cielo. Un incantesimo, seducono al primo sguardo. E se gli edifici sono indiscussi capolavori d’architettura, testimonianza di uno sfarzoso passato aristocratico, il vero tesoro (come spesso accade nella vita) lo si trova guardando oltre: i suggestivi giardini che impreziosiscono i castelli, da soli, valgono il viaggio. Considerate che la regione ospita un incredibile numero di siti da visitare (più di 300!). Per districarvi meglio tra i sontuosi manieri, ve ne suggerisco 5 da non perdere, con un occhio di riguardo per chi – come me – ama fare le vacanze con il proprio cane. Sono i miei preferiti per originalità, eleganza e per gli incantevoli parchi fioriti. Uno dei castelli di cui vi parlerò ospita anche il rinomato Festival Internazionale dei Giardini, aperto ogni anno da aprile a novembre. E se volete dormire in un castello, ho l’indirizzo che fa per voi!

Continue Reading →

5 In Europa/ Francia/ Viaggi

Marsiglia, porta aperta sul mondo

Pianta on the road: i tigli di cours Julien, nel vibrante quartiere popolare de La Plaine.
Marsiglia non è solo una città. È un viaggio: il segreto è lasciarsi trasportare. Gironzolate tra i suoi vicoli, che parlano le lingue del mondo. Fatevi scaldare dalla sua luce, che non lascia mai indifferenti. Salite, scendete e risalite le sue strade per ammirare orizzonti sempre diversi: la città è fatta di colline, che arrivano sino al mare. Fermatevi nei suoi bar, senza fretta, ognuno racchiude un microcosmo che merita di essere scoperto. Lasciatevi stordire dal profumo di spezie, che trasporta di colpo sulla riva orientale del Mediterraneo. Sorseggiate le molteplici declinazioni di pastis (liquore all’anice, bevuto per l’aperitivo) per cogliere sapori imprevisti di liquirizia ed erbe aromatiche. Esplorate il futuro, dove grandi artisti hanno dato vita a musei sull’acqua. Ripercorrete grandi intuizioni del passato, seppur utopiche, come la Cité Radieuese di Le Corbusier. Assaporate il presente, ammirando le barche di ritorno dalla pesca nel suggestivo Vieux Port. Perché, come scriveva Izzo, “di fronte al mare la felicità è un’idea semplice“. A proposito, leggetelo Jean-Claude Izzo, per capire davvero la città e innamorarvene perdutamente. Marsiglia si rivela negli angoli più nascosti, per sfuggire agli occhi ciechi di chi cerca sogni facili e viaggi preconfezionati. Vi porto a zonzo in una città speciale, la mia preferita in tutta Francia.
Continue Reading →

2 In Francia/ Viaggi

Nizza, il mio primo viaggio 2017

Fiore on the road: i ciclamini del Mercato dei Fiori nella Vieux Nice.
Nizza ha una qualità che più di ogni altra la rende preziosa: la sua luce. Il sole, qui, si riflette sulle case, gli alberi ed il mare in modo speciale, regalando colori brillanti che rendono l’atmosfera magica. Durante l’adolescenza, ho vissuto in questa città scintillante per un paio di mesi in estate e serbo ricordi deliziosi; eppure fuori stagione sprigiona un fascino particolare. Da tempo avevo voglia di tornare, di assaporare la sua eleganza. E così l’ho fatto. Il mio 2017 è iniziato qui, in quello che ho sempre considerato il capoluogo simbolico della Costa Azzurra. È cominciato con il mare, tanti sorrisi, rilassanti passeggiate, un bell’hotel, una cena sfiziosa. E un bagliore unico. Anche Matisse ne rimase folgorato: “La maggior parte della gente viene qui per la luce. Io vengo dal Nord. Ciò che mi ha spinto a Nizza sono i radiosi colori di gennaio e la luminosità della luce del giorno“.
Continue Reading →

2 In Europa/ Francia/ Viaggi

C’era una volta Châteauneuf | Borgogna

Fiore on the road: i narcisi, che colorano con allegria le fontane e gli ingressi delle case.
Chateauneuf @oltreilbalconeC’era una volta un borgo in Francia, con un castello medievale e graziose casette in pietra, incorniciate da fiori. E c’è ancora. Si chiama Châteauneuf e si trova nel cuore della Côte d’Or, in Borgogna. La regione celebre in tutto il mondo per i suoi rinomati vini, offre anche angoli bucolici da scoprire con una piacevole gita in giornata. Tra un calice di Pinot Noir ed uno di Chardonnay, vale la pena mettere il naso fuori dalle cantine: a neanche un’ora di macchina da Digione (leggi qui l’articolo), si raggiunge questo paesino fiorito con meno di 100 abitanti, classificato tra i più belli di Francia.
Continue Reading →

0 In Estate/ Francia/ Giardini, parchi e orti/ Percorsi verdi/ Viaggi

50 sfumature di verde nel Parco del Queyras | Alpi francesi

Pianta on the road: le foreste di larice, che ricoprono valli e montagne.
Queyras @oltreilbalconeDa qualche anno soffro il mal d’auto e le strade di montagna con interminabili tornanti non sono mie amiche. Affrontare in macchina il Colle dell’Izoard – nelle Hautes-Alpes francesi – è per me un’impresa. Ma ne vale la pena. Inserito nei percorsi del Tour de France e del Giro d’Italia, è una meta cult per i ciclisti; Fausto Coppi per ora è stato l’unico a transitare per primo in vetta in entrambe le competizioni e sulla strada troverete un monumento dedicato a lui. Giunti in cima, godetevi lo spettacolo: da un lato Briançon (che, venendo dall’Italia, vi lascerete alle spalle), dall’altro si apre il Parco Regionale del Queyras, il più alto d’Europa. Ad una manciata d’ore dall’Italia, è un posto speciale: il numero degli abitanti è pari a quello degli stambecchi (2.500 circa) e la Natura regna sovrana.
Continue Reading →

1 In Francia/ Viaggi

Digione, indirizzi da segnarsi in agenda

Pianta on the road: i tulipani variopinti davanti alla Chiesa di Saint-Michel.
Saint-Michel, Digione @oltreilbalconeIl segreto è seguire la civetta. In città, sono 22 le targhette di metallo con impresso il pennuto stilizzato: costituiscono un itinerario turistico che, in un’ora a piedi, tocca i principali punti di interesse storico-culturali. Un tempo sede del potente Ducato di Borgogna ed oggi capoluogo dell’omonima regione, meta cult per i grandi vini, Digione è una piacevole città in cui fermarsi per un week-end. Elegante, grazie alle belle chiese e ai palazzi nobiliari che testimoniano un florido passato, e golosa. Perché dalla senape al pain d’épices, vanta ghiotte specialità gastronomiche ed interessanti indirizzi gourmand. E, al netto degli incantevoli Pinot Noir e Chardonnay, c’è un altro grande protagonista nella Digione da bere: la Crème de Cassis, che dà vita al famoso Kir.
Continue Reading →

0 In Con il cane/ Francia/ Viaggi

Antibes, l’allure della Costa Azzurra

Antibes @oltreilbalcone

Fiore on the road: i plumbaghi, che incorniciano i portoni della città vecchia.

Claude Monet la amava per la sua luce ineguagliabile e i paesaggi pittoreschi. Francis Scott Fitzgerald vi ambientò parte del suo romanzo “Tenera è la notte“. Victor Hugo spese ottime parole per lei: “Qui tutto splende, tutto fiorisce, tutto canta“. Io sono innamorata della sua bellezza gentile e, appena posso, torno sempre volentieri, con il mio cane. Antibes ha un fascino speciale. E’ una cittadina della Costa Azzurra luminosa e profumata, capace di regalare scorci incantevoli.
Continue Reading →

3 In Calici erranti/ Francia/ Giardini, parchi e orti/ Percorsi verdi/ Viaggi

Camargue: into the wild

Pianta on the road: le suggestive lande della Camargue sono ricoperte di salicornia, una pianta grassa che ben si adatta a questi terreni ricchi di sale capaci di regalare nuance di rosa e rosso alla vegetazione.

IMG_5661
Se mi chiedono qual è il piatto più buono che io abbia mai assaggiato nella vita, la mia memoria corre senza esitazioni in Camargue.
Continue Reading →

Continuando la navigazione su questo sito autorizzi l'uso di cookies. Maggiori informazioni

I cookies di Oltreilbalcone vengono attivati in modo da permetterti di avere la miglior esperienza possibile su questo sito. Se prosegui a visitare Oltreilbalcone senza cambiare le tue preferenze o cliccando "Accetto" qui sotto, ne autorizzi l'utilizzo.

Chiudi