Browsing Category

Viaggi

0 In Francia/ Viaggi

Street art a Parigi: itinerario tra i murales del 13° arrondissement

Street art a Parigi

Pianta on the road: le rose nei capelli del dipinto di street art a Parigi “Liberté, Égalité, Fraternité“.

Il bello di Parigi è che c’è sempre qualcosa di nuovo da scoprire. La capitale di Francia è una fucina creativa e se dopo la Torre Eiffel, Montmartre e gli Champs Elysées pensavate di aver visto tutto, vi toccherà ricredervi! Vi ho già parlato del quartiere artistico e multietnico di Belleville (leggi il post), in questo articolo vi suggerisco di visitare il quartiere del 13° arrondissement, che negli ultimi anni si è trasformato in una vera e propria galleria a cielo aperto grazie alle numerose opere di street art, che impreziosiscono muri e palazzi. Ecco un itinerario prêt-à-porter tra gli oltre 30 murales che hanno rivalutato un intero quartiere, con i nomi degli artisti e il senso delle opere, capaci di raccontare storie, persone, Paesi e speranze.

Continue Reading →

0 In Francia/ Viaggi

Belleville: cosa vedere nel quartiere artistico e multiculturale di Parigi

Belleville metropolitana © oltreilbalcone

Pianta on the road: i fiori di campo del parco di Belleville.

Belleville è il mio quartiere del cuore a Parigi, lo confesso subito. Multiculturale, artistico, alternativo e in continua trasformazione, l’11esimo arrondissement della capitale merita di essere vissuto, senza fretta e con occhi curiosi. Per scoprire una prospettiva insolita della Ville Lumière, lontano dai turisti che affollano place des Vosges e la Tour Eiffel. Daniel Pennac, che vi abitò, ha ambientato in questi luoghi le famose storie della famiglia Malaussène. Vi suggerisco un itinerario e cosa vedere nel quartiere, tra murales, un bel mercato popolare dove fare il giro del mondo rimanendo a Parigi, bar pittoreschi, la casa-museo di Edith Piaf, indirizzi sfiziosi e scorci caratteristici, un bel parco e un punto panoramico per ammirare dall’alto la città. E dato che camminare mette appetito, vi consiglio dove sedervi a tavola, per assaporare una cucina che viene da lontano, mangiando molto bene e spendendo poco.

Continue Reading →

0 In Mondo/ Stati Uniti/ Vegetariano/ Viaggi

6 esperienze da vivere a Key West, l’isola dai colori pastello

Key West © oltreilbalcone

Pianta on the road: il gigantesco albero cinese Banyan nel giardino della casa di Hemingway a Key West.

Key West profuma di zucchero filato e tequila. È il punto più a sud di tutti gli Stati Uniti, l’ultima isola delle Keys che incontrerete partendo da Miami. Dopo di lei, l’Oceano. Ha un’atmosfera onirica e festaiola: in città le strisce pedonali sono arcobaleno e i galli passeggiano indisturbati per strada. Il centro urbano è costellato di casette romantiche dai colori pastello, gallerie d’arte, boutique e locali dove sorseggiare piña colada e cuba libre. Barbie e Ken in vacanza, me li immagino qui! Chi ci visse davvero fu Ernest Hemingway, insieme alla seconda moglie Pauline e ai loro gatti. Vi suggerisco 6 esperienze da fare su quest’isola colorata e originale, che includono il luogo più romantico (e meno affollato) per ammirare il tramonto, la spiaggia più suggestiva dove rosolarsi al sole, il birrificio artigianale alternativo in cui gustarsi una buona birra, un gustoso ristorante vegetariano ed una casa speciale dove la pet-therapy è inclusa nel biglietto… indovinate di chi era?

Continue Reading →

2 In Mondo/ Stati Uniti/ Viaggi

Clarksdale, la città del Mississippi dove nacque il Blues

Clarksdale

Pianta on the road: i campi di cotone che circondano Clarksdale.

Visitare Clarksdale, la città dove è nato il blues, è un’esperienza che non lascia indifferenti. In posti così la musica la respiri nell’aria, la vedi sui muri, ti palpa il corpo per strada. E percepisci quel senso di tristezza che si respira ascoltando le sue sonorità, nate dalle sofferenze degli schiavi neri nei campi di cotone. Non è una città turistica, questo sappiatelo. Vi troverete in un centro urbano povero, con negozi dalle facciate sbiadite, ma affascinanti ed una quantità impressionante di attività commerciali abbandonate. Eppure, in questo luogo che sembra dimenticato dal mondo, ogni sera potete ascoltare un concerto live; mentre di giorno è d’obbligo la visita al Delta Blues Museum. Venire qui è un’esperienza di vita, che vi consiglio di cuore. Ecco cosa vedere e perché, ma anche dove sedervi a tavola e un posto speciale in cui dormire, il Riverside Hotel, protagonista a suo modo della storia del Blues.

Continue Reading →

0 In Mondo/ Stati Uniti/ Vegetariano/ Viaggi

Miami, perché visitarla e consigli pratici per viverla al meglio

La spiaggia di Miami

Pianta on the road: le palme che svettano su Ocean Drive, la via più iconica di Miami.

Miami è una città colorata, multietnica, vibrante, eccessiva. Io me ne sono innamorata e in questo post vi racconto cosa mi è piaciuto di lei, condividendo consigli pratici per godersi al meglio la destinazione. Perché, per apprezzarla, la metropoli più grande della Florida va prima capita. E scoperta, andando oltre, al di là delle apparenze. Non è una bella senz’anima e non può essere ridotta alle manie di protagonismo dei personaggi esuberanti che passeggiano su Ocean Drive. Quello che mi ha colpito di Miami sono le sue molteplici sfaccettature, le infinite prospettive e una qualità che – tra tutte – domina: la sua capacità di sorprendere!

Continue Reading →

0 In Estate/ Francia/ Viaggi

Parigi: i posti migliori per godersi la città in estate

Parigi estate, oltreilbalcone © Amélie Dupont

Pianta on the road: i romantici iris nel Parco Floreale di Vincennes a Parigi.

L’estate è arrivata, anche a Parigi! Una stagione perfetta per visitare la Ville Lumière che – per l’occasione – si lascia scoprire in modo diverso, lungo la Senna, tra parchi, musica, cinema all’aperto, cantine e tanti eventi. Indossate le infradito e non abbiate remore: la capitale di Francia stupisce sempre, anche con il solleone! Vi suggerisco cosa fare a Parigi in estate e i posti migliori dove godersi la città.

Continue Reading →

0 In Francia/ Viaggi

Mulhouse in un giorno: cosa fare nella città creativa d’Alsazia

Mulhouse

Pianta on the road: i fiori d’aglio del parco di Mulhouse.

La prima volta che mi sono fermata a Mulhouse – nell’Alsazia del Sud – non mi aspettavo molto, credevo di imbattermi in una una grigia città industriale. Mi sbagliavo di grosso: è dinamica e creativa! Le occasioni per visitarla sono molteplici: può essere una tappa strategica di un viaggio on the road, arrivando dall’Italia è di passaggio se siete diretti verso mete quali Parigi, la Borgogna, la Loira, lo Champagne o la Normandia. In alternativa, è un buon punto di partenza per scoprire l’incantevole regione dell’Alsazia o, ancora, può semplicemente essere la vostra destinazione per un week-end! Vanta molteplici musei, parchi, un bel centro storico, grandi aree industriali riconvertite per dare spazio a cultura e creatività, itinerari di street art e posti graziosi dove sorseggiare vini e assaggiare i piatti locali. In questo articolo vi suggerisco cosa fare in un giorno a Mulhouse, un bel museo da scoprire, dove degustare un calice di vino del territorio, un ristorante romantico e un posto speciale in cui fermarvi la notte.

Continue Reading →

0 In Calici erranti/ Francia/ Viaggi

Da Épernay a Reims, 3 degustazioni insolite di Champagne

Epernay

Pianta on the road: i narcisi delle rotonde fiorite di Épernay e Reims.

C’è sempre una buona ragione per organizzare un viaggio nella Champagne. Tra cantine e vigneti, si alternano graziosi villaggi, insoliti percorsi sotterranei e maestose cattedrali. Vi ho già suggerito un itinerario tra i vigneron della regione (scoprilo qui!), in questo post vi propongo tre degustazioni originali tra Épernay e Reims, le due città più importanti della zona. Per assaporare le bollicine più famose del mondo e conoscere il territorio grazie a esperienze originali e siti particolari. In fondo al post, trovate anche dritte su dove dormire e mangiare!

Continue Reading →

2 In Con il cane/ Francia/ Viaggi

Au Bien Être, meta suggestiva nel cuore della Provenza

Pianta on the road: i campi di lavanda che circondano l’hotel e ristorante Au Bien Être, in Provenza.

Avete presente quei luoghi del cuore dove è sempre piacevole fare ritorno? Quelli in cui ti senti a casa, pur essendo altrove; dove sogni di andare quando hai bisogno di una pausa dalla routine quotidiana; quei posti in cui l’unico pensiero che ha senso è godersi il momento. Vi svelo il mio, che si trova nel cuore della Provenza (poteva forse non essere in Francia?!), certa che – se avrete occasione di andarci – diventerà anche il vostro. La bellezza è fatta di semplicità e qui c’è tutto quello di cui si può avere bisogno: la quiete della natura, camere accoglienti, un ristorante sfizioso (con un’ottima carta dei vini!), una piacevole piscina per rinfrescarsi nelle giornate più calde, un’accoglienza calorosa e una bella regione da scoprire. E i cani sono i benvenuti! Vi presento l’hotel e ristorante Au Bien Être, letteralmente “nel benessere”. Dove già nel nome c’è una promessa (mantenuta) di felicità.

Continue Reading →

0 In Europa/ Percorsi verdi/ Spagna/ Viaggi

Lanzarote, l’isola ecosostenibile di César Manrique

Lanzarote, giardino dei cactus

Pianta on the road: le molteplici piantagioni di aloe, che costellano il paesaggio di Lanzarote.

Nera come le colate di lava rafferma che rivestono la sua superficie. Verde come le piante grasse gigantesche che si stagliano dalla terra color carbone, sino a toccare il cielo ceruleo. Bianca come le nuvole portate dal vento e le casette tradizionali in calce, squadrate e basse, che punteggiano il paesaggio. Sono questi i colori di Lanzarote che rimangono impressi negli occhi. E nel cuore. L’isola delle Canarie più vicina alla costa africana, dichiarata dall’Unesco “Riserva della Biosfera”, ha una bellezza selvaggia ed è un esempio sublime di ecosostenibilità. Merito dell’artista César Manrique se questa terra forgiata dai venti non è massacrata da centri vacanza e grattacieli, mantenendo un’anima autentica. Vi suggerisco cosa vedere, dove dormire e i ristoranti da non perdere, raccontandovi chi è César Manrique. Perché non si può parlare di questa destinazione senza parlare di lui, che ha usato l’isola – dove non c’è nulla e c’è tutto – come una tela su cui plasmare le proprie idee artistiche in difesa dei valori ambientali. “L’austerità è una grande pedagoga e Lanzarote è un’ottima insegnante“, scrisse.

Continue Reading →

Continuando la navigazione su questo sito autorizzi l'uso di cookies. Maggiori informazioni

I cookies di Oltreilbalcone vengono attivati in modo da permetterti di avere la miglior esperienza possibile su questo sito. Se prosegui a visitare Oltreilbalcone senza cambiare le tue preferenze o cliccando "Accetto" qui sotto, ne autorizzi l'utilizzo.

Chiudi