Browsing Category

Giardini, parchi e orti

6 In Canada/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Viaggi

Nelle terre selvagge: i fiordi del Saguenay | Québec

Parco del Saguenay

Pianta on the road: le foreste di cedro bianco sulle rive del Saguenay, albero originario dell’America del Nord-Est. La sua presenza è un ottimo indicatore della natura del suolo ed il suo legno è particolarmente profumato.

Lasciata la città di Québec alle spalle, mi avventuro verso nord-est, nel Canada più selvaggio. Una striscia d’asfalto attraversa il Parc de la Jacques Cartier e l’incontaminata Riserva Faunistica dei Laurentides, che si estende per quasi 8 mila chilometri quadrati. La natura prende il sopravvento: non ci sono case, né distributori di benzina, è un susseguirsi infinito di alberi intervallati da molteplici laghi. Il verde e l’azzurro dominano incontrastati. Lungo la strada fanno capolino dei cartelli gialli che avvisano della possibile presenza di alci lungo il percorso (… e un pochino lo spero!). Dopo 3 ore di macchina raggiungo il fiume Saguenay, dove si trova l’omonimo parco naturale, il Parc National du Fjord du Saguenay. È un incantevole angolo di mondo remoto, composto da fiordi che si inoltrano in uno spettacolare canyon. Le acque scure sono fiancheggiate da rocce imponenti, che in alcuni punti raggiungono i 500 metri d’altezza, permettendo di ammirare scorci panoramici unici. Di una bellezza che toglie il fiato.
Continue Reading →

4 In Canada/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Viaggi

Una giornata perfetta a Tadoussac, con le balene | Québec

Tadoussac Québec

Fiore on the road: le margherite rosa, che colorano i vialetti delle pittoresche case di Tadoussac.

A volte la fortuna ti bacia. Non capita spesso, ma quando accade è speciale. Ed è talmente sorprendente che non lo realizzi subito, ci vuole un po’ per metabolizzare che tutto è andato esattamente come doveva andare. Anzi, meglio. Con il tempo, prendi consapevolezza del privilegio e ti senti grato. Non c’è nessuno in particolare da ringraziare. Semplicemente è andata dannatamente bene. Punto. A me è successo a Tadoussac. Ho scelto tra le tappe del mio viaggio in Canada questa remota e graziosa cittadina del Québec perché pare sia uno dei luoghi d’elezione per l’avvistamento delle balene. Lo è davvero. Non solo ho potuto ammirare i maestosi giganti del mare, ma l’ho fatto anche da molto, molto vicino. Il mio rendez-vous con la fortuna è avvenuto qui, parecchi chilometri lontano da casa.
Continue Reading →

0 In Estate/ Francia/ Giardini, parchi e orti/ Percorsi verdi/ Viaggi

50 sfumature di verde nel Parco del Queyras | Alpi francesi

Pianta on the road: le foreste di larice, che ricoprono valli e montagne.
Queyras @oltreilbalconeDa qualche anno soffro il mal d’auto e le strade di montagna con interminabili tornanti non sono mie amiche. Affrontare in macchina il Colle dell’Izoard – nelle Hautes-Alpes francesi – è per me un’impresa. Ma ne vale la pena. Inserito nei percorsi del Tour de France e del Giro d’Italia, è una meta cult per i ciclisti; Fausto Coppi per ora è stato l’unico a transitare per primo in vetta in entrambe le competizioni e sulla strada troverete un monumento dedicato a lui. Giunti in cima, godetevi lo spettacolo: da un lato Briançon (che, venendo dall’Italia, vi lascerete alle spalle), dall’altro si apre il Parco Regionale del Queyras, il più alto d’Europa. Ad una manciata d’ore dall’Italia, è un posto speciale: il numero degli abitanti è pari a quello degli stambecchi (2.500 circa) e la Natura regna sovrana.
Continue Reading →

2 In Austria/ Con il cane/ Europa/ Giardini, parchi e orti/ Percorsi verdi/ Viaggi

Kufstein: natura, arte… e gin | Tirolo austriaco

Kufstein

Pianta on the road: i cardi del parco protetto del Kaisergebirge, nella regione di Kufstein, sui quali amano posarsi le api.

Ogni tanto bisogna sapersi prendere il proprio tempo: alcuni viaggi regalano questa consapevolezza. Kufstein è una piacevole cittadina nel Tirolo austriaco, vicino al confine con la Germania. Affacciata sul fiume Inn e circondata da una natura lussureggiante fatta di fitte foreste, laghi e vette cult (la famosa catena montuosa del Kaisergebirge), regala inaspettate chicche anche per la movida notturna, tra tutte il cocktail bar con il maggior numero di bottiglie di gin al mondo. In una settimana ci si può riconciliare con la natura – tra cavalli color sabbia, passeggiate botaniche in quota, pranzi ayurvedici e sessioni di QiGong -, senza perdere del tutto il contatto con la civiltà. Le alternative ‘urbane’ non mancano: dall’avveniristico teatro Festspielhaus, alla cristalleria leader nel design di calici da vino (… e c’è anche l’outlet per lo shopping!). Una buona occasione per coccolarsi, tra arte e natura. Portate con voi il vostro cane!
Continue Reading →

2 In Asia/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Thailandia/ Viaggi

Escursioni nella provincia di Chiang Mai | Thailandia del Nord

escursioni Chiang Mai

Pianta on the road: le piante del caffè, che si incontrano attraversando le foreste del Mae Taeng National Park.

Oltre ad essere una città intrigante, Chiang Mai è la base perfetta per partire alla volta di avventurose escursioni, soddisfando la mia sete di Giovane Marmotta. L’omonima provincia – che si estende nella Thailandia nord-occidentale – è ricoperta da fitte foreste, che offrono lo spunto per praticare molteplici attività all’aperto, dal trekking tra le orchidee selvatiche al rafting. E per chi ama l’alta quota, due delle cime più alte del Paese si trovano proprio qui, ad una manciata di ore dal centro abitato: il Doi Inthanon e il Doi Chiang Dao (rispettivamente 2.565 e 2.195 metri).
Continue Reading →

8 In Asia/ Filippine/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Viaggi

La gentile Dumaguete e le tartarughe di Apo Island | Filippine, Negros

Pianta on the road: gabi gabi (letteralmente, ‘notte notte’). A forma di cuore, all’estremità è verde brillante, mentre al centro ha una sorprendente tonalità rosa confetto. Sembra dipinta.
@PaoloMastrocolaLa chiamano “la città delle persone gentili”. Dumaguete – il capoluogo della provincia di Negros Oriental, nelle Filippine – è affabile e cordiale. Frizzante cittadina universitaria (ci sono 4 atenei) affacciata sul mare, è lontana anni luce dalla frenesia di Manila. Scelta come meta da molti espatriati per il suo stile di vita disinvolto e gli standard particolarmente cheap, è anche un punto strategico per emozionanti eco avventure: ad Apo Island, per nuotare con le tartarughe e ad Oslob, dove si possono ammirare gli squali balena, giganti buoni (non sono pericolosi), che raggiungono i 14 metri di lunghezza.
Continue Reading →

7 In Asia/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Thailandia/ Viaggi

La Bangkok più verde: dal Mercato dei Fiori al Parco Lumpini

mercato dei fiori di Bangkok. © oltreilbalcone

Fiore on the road: le margherite bianche del Mercato dei Fiori di Bangkok, semplici e raffinate.

Bangkok è una città multiforme. Convulsa, seducente, caotica e conturbante. Profuma di lemon grass e regala sorrisi ad ogni angolo. Difficile rimanerne indifferenti. La capitale della Thailandia racchiude molteplici sfaccettature: dai templi scintillanti agli hotel lussuosi che svettano verso il cielo, disegnando uno skyline all’altezza di una moderna metropoli; dai mercati colorati alle strade congestionate, dove i tuk tuk sfrecciano impavidi, facendosi largo nel traffico con fantasia. E come spesso accade, il mio primo sguardo è volto a cogliere l’anima green (si, c’è!) della città. Bangkok non smette mai di stupire e regala scampoli verdi, che meritano di essere scoperti e vissuti: quella che segue è la mia top 3 delle mete Verdi!
Continue Reading →

2 In Estate/ Europa/ Giardini, parchi e orti/ Percorsi verdi/ Svizzera/ Viaggi

Zermatt e sua maestà, il Cervino: (e)state al fresco

Fiore on the road: l’achillea millefoglie con capolini di fiori profumati bianchi o confetto, molto diffusa sulle Alpi.
Cervino, Zermatt @oltreilbalconeL’estate in montagna è inebriante. E’ una piacevole conferma per chi è solito viverla, ma costituisce una vera sorpresa per i non avvezzi alle vacanze ad alta quota. Una suggestiva meta vicino all’Italia – sia per gli aficionado del genere che per i novizi – è il Vallese, nella Svizzera sud-occidentale. Terzo cantone più vasto del Paese (per metà tedesco e per metà francese), sorge sulle Alpi Pennine ed è un tripudio di valli in fiore, rigogliosi vigneti (l’Heida, coltivato a 1.150 metri d’altezza, è il più alto d’Europa), pascoli color smeraldo, ghiacciai, laghi alpini, affascinanti sentieri per il trekking e le mountain bike, torrenti rigeneranti e fitti boschi. Se la Svizzera vanta più di mille varietà di mele e – in pochi lo direbbero – esporta più caffè (è nato qui quello liofilizzato) che cioccolato e formaggio, il Vallese – a tavola – tiene alta la bandiera. Conta, infatti, diversi prodotti DOP (Denominazione di Origine Protetta): dal pane di segale, al distillato di albicocca (abricotine) e pera Williams (williamine), sino al pregiato zafferano di Mund, il più settentrionale d’Europa. E poi c’è la cremosa raclette, che nasce proprio nel Vallese, e – per i non vegetariani – la carne secca di manzo. Ma andiamo con ordine.
Continue Reading →

13 In Europa/ Giardini, parchi e orti/ Percorsi verdi/ Spagna

Alcazar e i suoi giardini: il Palazzo Reale di Siviglia

Alcazar Siviglia

Fiore on the road: le ninfee dei giardini acquatici dell’Alcazar di Siviglia.

La bella Siviglia racchiude un angolo di paradiso. Perché se l’Eden esiste, il suo indirizzo è Patio de Banderas. È qui che sorge l’Alcazar, nel cuore di questa fascinosa città andalusa. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, fu costruito a partire dal XIV secolo come Palazzo Reale  e tutt’oggi è usato dal re di Spagna. Erano i tempi bui dell’Europa, ma nulla nell’architettura di questo incanto riflette la cupezza dell’epoca. Tra rose rigogliose, giardini acquatici con raffinate ninfee e splendidi esempi di patio, impreziositi da bouganville e ibischi, ho trascorso oltre quattro ore sotto un sole cuocente senza neanche accorgermene, folleggiando tra azulejos, arazzi e una vegetazione lussureggiante. Continue Reading →

9 In Asia/ Filippine/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Viaggi

Filippine: il favoloso mondo di Bohol

Bohol Filippine

Fiore on the road: gli incantevoli ibischi – che in filippino si chiamano simpaticamente “gommamela” – del Santuario dei Tarsi.

Dalla crociera sul fiume Loboc, ai musetti dei tarsi; dal volo dell’angelo con la zipline, alle Colline di Cioccolato; dalle escursioni in kayak ai water buffalo, dal SUP al tour notturno alla volta delle lucciole. Se penso ad un luogo, nelle Filippine, in cui vorrei tornare all’istante, non ho dubbi. È Bohol.
Da Cebu City (leggi l’articolo) prendo un traghetto che, in una manciata di ore, mi conduce in questa lussureggiante isola dalle molteplici sorprese. Le strade sono costeggiate da alberi di tamarindo e di mango, i cui frutti sono avvolti da stralci di giornale per evitare che gli insetti si facciano grandi scorpacciate.
Continue Reading →

Continuando la navigazione su questo sito autorizzi l'uso di cookies. Maggiori informazioni

I cookies di Oltreilbalcone vengono attivati in modo da permetterti di avere la miglior esperienza possibile su questo sito. Se prosegui a visitare Oltreilbalcone senza cambiare le tue preferenze o cliccando "Accetto" qui sotto, ne autorizzi l'utilizzo.

Chiudi