Browsing Category

Giardini, parchi e orti

0 In Asia/ Giardini, parchi e orti/ Percorsi verdi/ Turchia/ Viaggi

Viaggio a Pamukkale, tra i castelli di cotone | Turchia

Nel sito naturale di Pamukkale

Pianta on the road: il cappero, in fiore ovunque tra le rovine romane.

Castelli di cotone. Significa questo, in turco, la parola Pamukkale. Il sito naturale, bianco e scintillante come la neve, sfoggia davanti agli occhi di chi lo ammira per la prima volta un paesaggio onirico. È uno di quei luoghi la cui bellezza rimane negli occhi. Che meritano una tappa a prescindere, se state organizzando un viaggio in Turchia. Nel mio itinerario inizialmente non era previsto, ma dei cari amici mi hanno convinto a farci tappa: avevano dannatamente ragione. È una delle meraviglie del mondo, va ammirata. E protetta. Perché le cose belle, spesso, sono anche fragili.
Continue Reading →

0 In Con il cane/ Giardini, parchi e orti/ Italia/ Percorsi verdi/ Viaggi

Skyway Monte Bianco, viaggio insolito ad alta quota

Skyway Monte Bianco

Pianta on the road: l’artemisia, raccolta per la produzione di Génépy, tipico liquore valdostano.

Raggiungere la vetta è un’emozione senza pari. In Valle d’Aosta ho vissuto un’esperienza insolita, che mi ha portato nel punto più alto in cui sia mai stata nella mia vita: a 3.466 metri, per l’esattezza. Skyway Monte Bianco è una funivia avveniristica, che conduce sino al ghiacciaio dell’omonima montagna, la più alta delle Alpi. Ma parlare di funivia è riduttivo, perché si tratta di una vera e propria esperienza di viaggio, accessibile a tutti. È adatta per i bambini e le famiglie, ci si può andare con il proprio cane, può essere un’originale fuga romantica (si celebrano anche i matrimoni!) ed è accessibile alle persone disabili. L’unico limite è per chi soffre di vertigini. Ma, forse, potrebbe essere l’occasione per vincere la paura e apprezzare l’altitudine.
Continue Reading →

0 In Con il cane/ Francia/ Giardini, parchi e orti/ Percorsi verdi/ Viaggi

Castelli della Loira: i 5 giardini più belli e dog-friendly

Con il mio cane Felakuti nel Giardino di Villandry. @oltreilbalcone

Pianta on the road: il cavolo rosso, che impreziosisce le aiuole dell’Orto-Giardino del Castello di Villandry, nella Loira.

Come in una fiaba, i castelli della Loira si ergono maestosi, con cupole di ardesia e torrette che svettano verso il cielo. Un incantesimo, seducono al primo sguardo. E se gli edifici sono indiscussi capolavori d’architettura, testimonianza di uno sfarzoso passato aristocratico, il vero tesoro (come spesso accade nella vita) lo si trova guardando oltre: i suggestivi giardini che impreziosiscono i castelli, da soli, valgono il viaggio. Considerate che la regione ospita un incredibile numero di siti da visitare (più di 300!). Per districarvi meglio tra i sontuosi manieri, ve ne suggerisco 5 da non perdere, con un occhio di riguardo per chi – come me – ama fare le vacanze con il proprio cane. Sono i miei preferiti per originalità, eleganza e per gli incantevoli parchi fioriti. Uno dei castelli di cui vi parlerò ospita anche il rinomato Festival Internazionale dei Giardini, aperto ogni anno da aprile a novembre. E se volete dormire in un castello, ho l’indirizzo che fa per voi!

Continue Reading →

2 In Africa/ Capo Verde/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Viaggi

Boa Vista, incantesimo di sabbia | Capo Verde

Fiore on the road: le palme da datteri, che si incontrano avvicinandosi al Deserto di Viana.

Sospesa tra cielo e mare, Boa Vista è una scheggia di deserto in mezzo all’Atlantico. Passeggiando per quest’isola di Capo Verde, grande circa 10 volte l’Elba, si ha l’impressione che il tempo non esista. Il fascino di questo luogo è un magnete che catalizza l’attenzione, polverizzando qualsiasi distrazione. Qui, ci si può anche dimenticare di non essere gli unici a popolare il mondo. Sotto un sole che batte implacabile, Boa Vista sfoggia una bellezza essenziale, senza fronzoli. Il colpo di fulmine è immediato. Le coste alternano scogli imponenti a dune di sabbia finissima, che sprofondano nell’Oceano. Nonostante il clima desertico, l’isola vanta un’incredibile varietà di paesaggi e un ventaglio di sfumature che rimane negli occhi. Vi porto con me in questo luogo, dove c’è un’unica grande protagonista: la Natura. I turisti (per ora) sono confinati nei pochi resort presenti ed i viaggiatori possono girovagare indisturbati, alla volta di oltre 50 chilometri di spiagge sabbiose, pressoché disabitate, e scorci dal fascino autentico.
Continue Reading →

3 In Europa/ Giardini, parchi e orti/ Percorsi verdi/ Spagna/ Viaggi

La Riserva Naturale di Cabo de Gata: Spagna dal fascino selvaggio

Fiore on the road: l’agave messicana (pita), da cui si ricava il famoso distillato mescál.
Sarò onesta. Sino a pochi mesi fa non avevo mai sentito parlare della Riserva Naturale di Cabo de Gata. Da qualche tempo, ogni anno – tra la primavera e l’estate – mi regalo un viaggio in Spagna, per premiarmi dell’impegno che mi porta a frequentare un corso di spagnolo ogni martedì, a Milano. Mi è stata suggerita questa meta green da una persona di fiducia ed il solo fatto di conoscerla così poco mi ha spinto a scoprirla. Ne è valsa la pena! Cabo de Gata – nel sud della Spagna, in Andalusia, nella provincia di Almería – è un paradiso naturale perfettamente preservato e costituisce la riserva protetta con maggiore estensione del Mediterraneo. Vi racconto il mio itinerario, alla volta di alcune delle spiagge più belle e incontaminate del Paese, tra promontori imponenti, suggestivi sentieri naturalistici e alcuni minuscoli borghi con casette bianche, dal fascino autentico. Anche Sergio Leone si innamorò di questi paesaggi, che richiamano in alcuni punti i deserti della Bassa California, e li scelse come set per due film cult con Clint Eastwood!

Continue Reading →

3 In Canada/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi

Il Giardino Botanico di Montréal

Se nella città in cui vivo esistesse un posto del genere, credo che vi andrei almeno una volta alla settimana. Per prendermi il mio tempo, fare una pausa dai ritmi frenetici, passeggiare con incanto tra infinite specie di piante e (perché no?!) leggermi un buon libro in mezzo alla natura, protetta e coccolata da un’atmosfera bucolica e rilassante. Il Jardin Botanique di Montréal, in Québec, è il terzo più grande al mondo, preceduto solo da quello di Londra e Berlino. Al suo interno ospita 22mila specie di piante, distribuite su 30 giardini tematici, che permettono di fare un giro del mondo e delle culture attraverso la natura. Vi anticipo alcune delle sue meraviglie, con qualche dritta su come muovervi e cosa non perdere.
Continue Reading →

4 In Canada/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Viaggi

Île d’Orléans, l’orto del Québec

Pianta on the road: l’acero.
Coltivando la terra, si coltiva anche la felicità. Ne ho avuto la conferma nell’Île d’Orléans, a soli 10 minuti di macchina dalla città di Québec: un paradiso bucolico dal forte carattere rurale, con una bassissima connessione wi-fi. Qui il tempo sembra essersi fermato: lasciate in tasca lo smartphone (tanto non va!) ed assaggiate gli squisiti pomodorini gialli che crescono su quest’isola del fiume Saint-Laurent, collegata alla terra ferma da un unico ponte. Una sola strada principale di 60 chilometri gira intorno a questo lembo di terra, tra campi di fragole, orti, vigne, frutteti, fattorie e mulini a vento: percorretela in macchina o in bici, fermandovi nei molteplici économusée che incontrerete lungo il tragitto. Si tratta di piccole imprese private – dal produttore di sidro al coltivatore di mirtilli – aperte al pubblico, dove contadini e artigiani raccontano con passione il proprio mestiere; si possono degustare gratuitamente i prodotti del territorio e acquistare a chilometro zero le specialità locali. E se volete scoprire tutti i segreti dello sciroppo d’acero, visitando una Cabane à Sucre, questa è l’occasione giusta!
Continue Reading →

6 In Canada/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Viaggi

Parc de la Mauricie, la casa dell’orso nero | Québec

Pianta on the road: le foreste di abeti che ricoprono il parco.

Il Canada che avevo in testa, nel mio immaginario fatto di corsi d’acqua idilliaci e foreste sconfinate, l’ho trovato qui. Nel Parc de la Mauricie, dove la natura prende il sopravvento e la civiltà umana sembra lontana anni luce. In realtà, siamo a metà strada tra Montréal e Québec (leggi l’articolo dedicato), entrambe le città distano appena una manciata d’ore di macchina. Ma ve ne dimenticherete presto. Tra i pochi tangibili segni dell’uomo, una lingua d’asfalto panoramica di 63 chilometri che attraversa il Parco, tra maestosi abeti, betulle, pioppi, aceri e valli costellate di innumerevoli laghetti. La strada insegue l’ampio corso del fiume Saint-Maurice, che nasce dalle tondeggianti alture dei Laurentides (Monti Laurenziani), una delle più antiche catene montuose al mondo. E tra le molteplici meraviglie della natura che avrete occasione di ammirare da queste parti, preparatevi a fare un incontro molto speciale: l’orso nero, qui, è di casa.
Continue Reading →

2 In Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Stati Uniti/ Viaggi

Buon 125° compleanno, New York Botanical Garden!

Galeotti furono i giardini botanici. Dopo una visita di quelli di Londra, in occasione della luna di miele di Nathaniel Lord Britton con la sua (neo)moglie Elizabeth Gertrude Knight, i due sposi decisero di riprodurli nella loro New York. I genitori di Nathaniel avevano, in realtà, pensato un futuro diverso per il figlio, tentando di condurlo verso gli studi ecclesiastici, ma la vita va dove deve andare. Lui, sin da bambino, fu attratto dal mondo delle piante, non tardando in età adulta a diventare professore di Botanica alla Columbia University. Ed insieme alla sua dolce metà – biologa esperta di muschi – dopo il viaggio di nozze fondò il Botanical Garden di New York, che quest’anno compie 125 anni ed è un’occasione in più per visitare la Grande Mela.
Continue Reading →

6 In Canada/ Giardini, parchi e orti/ Mondo/ Percorsi verdi/ Viaggi

Nelle terre selvagge: i fiordi del Saguenay | Québec

Parco del Saguenay @oltreilbalcone

Pianta on the road: le foreste di cedro bianco, albero originario dell’America del Nord-Est. La sua presenza è un ottimo indicatore della natura del suolo ed il suo legno è particolarmente profumato.

Lasciata la città di Québec alle spalle, mi avventuro verso nord-est, nel Canada più selvaggio. Una striscia d’asfalto attraversa il Parc de la Jacques Cartier e l’incontaminata Riserva Faunistica dei Laurentides, che si estende per quasi 8 mila chilometri quadrati. La natura prende il sopravvento: non ci sono case, né distributori di benzina, è un susseguirsi infinito di alberi intervallati da molteplici laghi. Il verde e l’azzurro dominano incontrastati. Lungo la strada fanno capolino dei cartelli gialli che avvisano della possibile presenza di alci lungo il percorso (… e un pochino lo spero!). Dopo 3 ore di macchina raggiungo il fiume Saguenay, dove si trova l’omonimo parco naturale, il Parc National du Fjord du Saguenay. È un incantevole angolo di mondo remoto, composto da fiordi che si inoltrano in uno spettacolare canyon. Le acque scure sono fiancheggiate da rocce imponenti, che in alcuni punti raggiungono i 500 metri d’altezza, permettendo di ammirare scorci panoramici unici. Di una bellezza che toglie il fiato.
Continue Reading →

Continuando la navigazione su questo sito autorizzi l'uso di cookies. Maggiori informazioni

I cookies di Oltreilbalcone vengono attivati in modo da permetterti di avere la miglior esperienza possibile su questo sito. Se prosegui a visitare Oltreilbalcone senza cambiare le tue preferenze o cliccando "Accetto" qui sotto, ne autorizzi l'utilizzo.

Chiudi