Category Archives: Autunno

Deserto di Tabernas, il Far West è in Spagna

Fiore on the road: le palme dell’oasi Alhamilla.
Il Deserto di Tabernas, SpagnaIl Deserto di Tabernas è un luogo che non ti aspetti di trovare. Non lì, nel profondo sud della Spagna, in Andalusia. E neanche in Europa, a essere onesti. Il paesaggio è formato da canyon, gole profonde e montagne brulle: sembra di essere in Arizona. Lo capì, negli Anni ’70, anche l’industria cinematografica, che trasformò quest’area nella location di molti film western (in tutto, vennero girate circa 150 pellicole). Da C’era una volta il west a Il buono, il brutto e il cattivo, sono passati da qui personalità come Clint Eastwood e Charles Bronson. Vi porto alla scoperta di questa insolita meta spagnola. Oggi i set cinematografici si sono trasformati in parchi tematici: visitarne uno è un’esperienza divertente. E poi c’è la natura che, dal canto suo, continua a dare spettacolo. Quello di Tabernas è l’unico deserto in Europa.

Continue reading

Leave a Comment

Filed under Autunno, Estate, Primavera, Spagna, Viaggi

Boa Vista, incantesimo di sabbia | Capo Verde

Fiore on the road: le palme da datteri, che si incontrano avvicinandosi al Deserto di Viana.
Dune di sabbia chiarissima e cielo azzurro a Boa VistaSospesa tra cielo e mare, Boa Vista è una scheggia di deserto in mezzo all’Atlantico. Passeggiando per quest’isola di Capo Verde, grande circa 10 volte l’Elba, si ha l’impressione che il tempo non esista. Il fascino di questo luogo è un magnete che catalizza l’attenzione, polverizzando qualsiasi distrazione. Qui, ci si può anche dimenticare di non essere gli unici a popolare il mondo. Sotto un sole che batte implacabile, Boa Vista sfoggia una bellezza essenziale, senza fronzoli. Il colpo di fulmine è immediato. Le coste alternano scogli imponenti a dune di sabbia finissima, che sprofondano nell’Oceano. Nonostante il clima desertico, l’isola vanta un’incredibile varietà di paesaggi e un ventaglio di sfumature che rimane negli occhi. Vi porto con me in questo luogo, dove c’è un’unica grande protagonista: la Natura. I turisti (per ora) sono confinati nei pochi resort presenti ed i viaggiatori possono girovagare indisturbati, alla volta di oltre 50 chilometri di spiagge sabbiose, pressoché disabitate, e scorci dal fascino autentico.
Continue reading

2 Comments

Filed under Autunno, Capo Verde, Estate, Inverno, Primavera, Viaggi

Madrid da bere e da mangiare: indirizzi da segnarsi in agenda

Ho aspettato ben 35 anni (troppi!) prima di visitare per la prima volta la capitale della Spagna e, quando finalmente mi sono decisa ad andarci, è stato amore a prima vista. Maestosa, cosmopolita, frizzante: la città mi ha accolto, intrigato e conquistato. Vi ho già parlato delle (almeno) 10 buone ragioni per visitarla ed anche dei tapas bar da non perdere, ma dato che l’appetito vien viaggiando, vi propongo due indirizzi gourmet che meritano una tappa. Per cena, il ristorante Corral de la Morería, nominato “Miglior Tablao Flamenco al Mondo”; come after dinner o per l’aperitivo, per assaggiare un buon cocktail a chilometro zero, il Macera Taller Bar. Entrambi recuperano gli antichi sapori madrileni, per rivisitarli con innovazione, alla scoperta di un connubio inedito tra passato e futuro.

Continue reading

2 Comments

Filed under Autunno, Estate, Inverno, Primavera, Spagna, Veggie world

Marsiglia, porta aperta sul mondo

Pianta on the road: i tigli di cours Julien, nel vibrante quartiere popolare de La Plaine.
Marsiglia non è solo una città. È un viaggio: il segreto è lasciarsi trasportare. Gironzolate tra i suoi vicoli, che parlano le lingue del mondo. Fatevi scaldare dalla sua luce, che non lascia mai indifferenti. Salite, scendete e risalite le sue strade per ammirare orizzonti sempre diversi: la città è fatta di colline, che arrivano sino al mare. Fermatevi nei suoi bar, senza fretta, ognuno racchiude un microcosmo che merita di essere scoperto. Lasciatevi stordire dal profumo di spezie, che trasporta di colpo sulla riva orientale del Mediterraneo. Sorseggiate le molteplici declinazioni di pastis (liquore all’anice, bevuto per l’aperitivo) per cogliere sapori imprevisti di liquirizia ed erbe aromatiche. Esplorate il futuro, dove grandi artisti hanno dato vita a musei sull’acqua. Ripercorrete grandi intuizioni del passato, seppur utopiche, come la Cité Radieuese di Le Corbusier. Assaporate il presente, ammirando le barche di ritorno dalla pesca nel suggestivo Vieux Port. Perché, come scriveva Izzo, “di fronte al mare la felicità è un’idea semplice“. A proposito, leggetelo Jean-Claude Izzo, per capire davvero la città e innamorarvene perdutamente. Marsiglia si rivela negli angoli più nascosti, per sfuggire agli occhi ciechi di chi cerca sogni facili e viaggi preconfezionati. Vi porto a zonzo in una città speciale, la mia preferita in tutta Francia.
Continue reading

5 Comments

Filed under Autunno, Estate, Francia, Inverno, Primavera, Viaggi

Il birrificio Cantillon a Bruxelles, alla scoperta di Lambic e Geuze

Il Lambic è come Bruxelles: ha carattere ed è persistente. Oggi è l’unica birra ancora prodotta con le antiche tecniche di fermentazione naturale e, se avete in programma un viaggio nella capitale del Belgio, vi suggerisco un’esperienza originale: la visita dello storico birrificio Cantillon. Se è il vostro primo incontro con un Lambic – prodotto esclusivamente nella regione del Pajottenland, nelle Fiandre -, preparatevi: non ha nulla a che vedere con le bionde che siete abituati a bere. Ha una personalità tutta sua, con una spiccata acidità, e per apprezzarlo bisogna imparare a conoscerlo. Perché, quello che potrebbe essere definito un originale trait d’union tra birra e champagne, non è semplice da gradire al primo sorso, ma quando inizi ad amarlo, lo stimi per sempre. Se siete curiosi e vi è venuta sete, vi porto con me in un viaggio alcolico a Bruxelles, nel quartiere Anderlecht, alla scoperta del Cantillon, uno degli ultimi birrifici di Lambic.
Continue reading

Leave a Comment

Filed under Autunno, Belgio, Inverno, Viaggi

Buon 125° compleanno, New York Botanical Garden!

Galeotti furono i giardini botanici. Dopo una visita di quelli di Londra, in occasione della luna di miele di Nathaniel Lord Britton con la sua (neo)moglie Elizabeth Gertrude Knight, i due sposi decisero di riprodurli nella loro New York. I genitori di Nathaniel avevano, in realtà, pensato un futuro diverso per il figlio, tentando di condurlo verso gli studi ecclesiastici, ma la vita va dove deve andare. Lui, sin da bambino, fu attratto dal mondo delle piante, non tardando in età adulta a diventare professore di Botanica alla Columbia University. Ed insieme alla sua dolce metà – biologa esperta di muschi – dopo il viaggio di nozze fondò il Botanical Garden di New York, che quest’anno compie 125 anni ed è un’occasione in più per visitare la Grande Mela.
Continue reading

2 Comments

Filed under Autunno, Estate, Inverno, Parchi & Orti, Primavera, USA, Viaggi

Cantons-de-l’Est: tra vini e cavalli, nel Québec più romantico

Fiore on the road: la pervinca, che dà il nome ad un’azienda vinicola locale.
North Hatley @oltreilbalconeCi sono luoghi che sembrano disegnati. È come se, in alcuni posti, l’uomo si fosse insediato con un tocco più gentile che altrove, raggiungendo una piacevole armonia con la natura circostante. Ne sono un bell’esempio i Cantons-de-l’Est (Eastern Townships, in inglese), pittoresca regione del Québec, a un’ora di macchina da Montréal. Il paesaggio, meno selvaggio che nel resto del Paese, è fatto di colline, distese interminabili di grano, laghetti, fattorie con dehors curatissimi e caselle della posta dipinte a mano. Se amate andare a cavallo, è il posto giusto. Quest’area si è affermata negli ultimi anni anche come zona di produzione vinicola e vale la pena visitare qualche cantina per degustare vini prodotti da uve che superano inverni estremamente rigidi.
Continue reading

4 Comments

Filed under Autunno, Canada, Estate, Primavera, Viaggi, Vino

Momix: metti una mostra in un hotel

momix @MaxPucciarielloCamaleontica ed eclettica. Ma anche variopinta ed imprevedibile. Benvenuti a Milano! E se siete ancora dell’idea che sia una città grigia, è giunto il momento di ricredersi. Il capoluogo meneghino ha una virtù speciale non solo nel proporre un variegato ventaglio di appuntamenti ed eventi, ma è anche particolarmente abile nel reinventare gli spazi, rimescolando le carte. Succede, così, che per vedere una mostra si possa andare in un museo. Ma anche in un ristorante. O in un hotel. È il caso, quest’ultimo, della colorata e floreale esposizione fotografica “Istantanee di danza” dedicata ai Momix, ospitata dal LaGare Hotel Milano Centrale MGallery by Sofitel. Si può ammirare sino al 15 gennaio 2017 e l’ingresso è gratuito. La scorsa settimana sono stata al vernissage di presentazione: ecco perché vederla.
Continue reading

1 Comment

Filed under Autunno, Inverno, Italia, MyMilano

Iris, l’oro blu: dai profumi al gin

Iris @oltreilbalconeAppunti: è uno dei fiori più preziosi per i Nasi, quelle persone che per professione creano i profumi, dando vita – nelle opere più riuscite – a vere e proprie esperienze olfattive. Avete presente quelle inebrianti note di cipria? È tutto merito dell’iris, che vanta oltre 200 specie differenti, ma sono solo tre ad entrare nei bouquet ed essere utilizzate in profumeria: l’iris germanica, con fiori lilla e melanzana; l’iris fiorentina, dalla tonalità bianco latte e l’iris pallida (la mia preferita!), chiamata anche l’ “oro blu di Firenze”, per la sua felice collocazione geografica nell’assolato clima toscano.
Continue reading

Leave a Comment

Filed under Autunno, Estate, Piantala!, Primavera

Bruxelles da scoprire: melting pot e quartieri senza confini

Fiore on the road: giglio giallo, simbolo della città.
Bruxelles @oltreilbalconeVivace, colorata e multiculturale. Ma anche gourmand, elegante e green (è la seconda città più Verde d’Europa, preceduta solo da Vienna). Bruxelles è un caleidoscopio di volti, profumi e sapori che seduce e conquista. Eppure è spesso sottovalutata. Prima di andarci, diverse persone me l’avevano descritta come una meta d’affari senza particolari attrattive, grigia e noiosa. Non fatevi influenzare: la sua bellezza è radiosa e poliedrica. Perché se è vero, come diceva Cocteau, che la maestosa Grand Place – la piazza principale – è “il più bel teatro del mondo“,  bisogna spingersi oltre, visitando anche gli altri affascinanti quartieri. Per scoprire una città aperta e multiforme.
Continue reading

1 Comment

Filed under Autunno, Belgio, Inverno, Viaggi