0 In Piantala!

Lavanda, french touch a Milano

Lavanda @oltreilbalconeAppunti: chi semina, raccoglie. Non è solo un principio, è una verità. Nella vita. E in giardino. Talvolta bisogna essere pazienti. A volte tocca riseminare. Ma poi, ad un certo punto, quel momento di estrema gratificazione arriva. Sul mio balcone, non poteva mancare la lavanda. Il mio, personale, angolo di Provenza a Milano.

Ormai c’è da molti anni. Un rigoglioso cespuglio dalle sfumature argentate che tra maggio e giugno si impreziosisce grazie a molteplici fiori viola, regalando un sapore francese. Seccati i fiori, li ho raccolti. E raggruppati all’interno di un sacchettino traforato, che ho chiuso con un fiocchetto. È diventato un profuma cassetti, che ho regalato ad una persona speciale. Intendiamoci, capisco che per chi l’ha ricevuto non sia un dono al pari di una macchina fotografica ultimo modello. E allo stesso tempo non è semplicemente un sacchettino profumato. È il tessuto non tessuto con il quale avvolgo la pianta in inverno, per evitare che prenda troppo freddo. È la potatura della primavera, per farla crescere forte. È l’acqua con cui disseto la pianta tutti i giorni, in estate, perché con il caldo è più assetata del mio cagnone dopo una corsa al parco. È la passione. Le premure. Le attenzioni che le dedico tutto l’anno. È il mio raccolto.

Curiosità: utilizzata nel Medioevo per detergere il corpo, il suo nome deriva dal verbo “lavare” e ancora oggi viene utilizzata per profumate saponette. Dalla lavanda è possibile ricavare un olio essenziale che vanta proprietà antibiotiche, analgesiche e antisettiche. Utile per il raffreddore, l’ansia e l’insonnia, allevia anche i dolori muscolari e ha un’azione diuretica. Coltivata in giardino aiuta a tenere lontane le zanzare.

Descrizione: ha foglie argentee strette ed allungate e, in estate, fiori (profumatissimi!) viola, vispi, mignon, raggruppati in spighe.

Dritte:

  • Predilige le posizioni soleggiate, con molta luce.
  • Richiede spazio per crescere e in primavera è meglio rinvasarla.
  • Per favorire il drenaggio si può scegliere un terriccio con materia organica.
  • Subito dopo la fioritura, ogni anno, va potata per farla crescere forte e per eliminare i rami disordinati.



You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Continuando la navigazione su questo sito autorizzi l'uso di cookies. Maggiori informazioni

I cookies di Oltreilbalcone vengono attivati in modo da permetterti di avere la miglior esperienza possibile su questo sito. Se prosegui a visitare Oltreilbalcone senza cambiare le tue preferenze o cliccando "Accetto" qui sotto, ne autorizzi l'utilizzo.

Chiudi