La Festa dei Fiori sui Navigli

Il mio bottino di oggi: un papavero, tre violette, due gerani, tre nuova guinea, una menta marocchina e un garofanino.
La Festa dei Fiori sui Navigli, a Milano, è una delle mie giornate preferite di tutto l’anno. La attendo come un bambino aspetta il Natale e la vivo con l’adorazione di un cane in una boutique di crocchette.
Per una giornata intera, dal mattino presto al tramonto, le due sponde del Naviglio Grande sono gremite di bancarelle di fiori: camelie, dalie, gelsomini, ortensie, lavande. All’appello non manca nessuno.   Ci sono le piante carnivore e quelle grasse. Una carrellata indescrivibile di aromi: dalla salvia ananas alla menta marocchina. E ancora, anice, timo limone, santoreggia. Gli orti urbani furoreggiano e diversi stand espongono dal pomodoro alle melanzane, dalla rucola selvatica al peperoncino (che oltre a dare carattere ad un bel piatto di pasta, colora con grinta i balconi). Le piante da frutto (mi intrigano sempre più!) sfoggiano con grazia profumi intriganti e, alcune, primizie che aspettano di essere colte: fragole, mirtilli, more, lamponi. Ho trascorso la giornata trotterellando spensierata, nel mio quartiere. A Milano. Tra profumi e colori, circondata da fiori. La natura, in città, ha un sapore prezioso.

2 Comments

Filed under MyMilano, Primavera

2 Responses to La Festa dei Fiori sui Navigli

  1. Pingback: Milano capitale Verde con Green City e Fuoribalcone | dal 2 al 4 ottobre | oltreilbalcone

  2. Pingback: Fashion week, sfilano i tombini | oltreilbalcone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *