50 sfumature di verde nel Parco del Queyras | Alpi francesi

Pianta on the road: le foreste di larice, che ricoprono valli e montagne.
Queyras @oltreilbalconeDa qualche anno soffro il mal d’auto e le strade di montagna con interminabili tornanti non sono mie amiche. Affrontare in macchina il Colle dell’Izoard – nelle Hautes-Alpes francesi – è per me un’impresa. Ma ne vale la pena. Inserito nei percorsi del Tour de France e del Giro d’Italia, è una meta cult per i ciclisti; Fausto Coppi per ora è stato l’unico a transitare per primo in vetta in entrambe le competizioni e sulla strada troverete un monumento dedicato a lui. Giunti in cima, godetevi lo spettacolo: da un lato Briançon (che, venendo dall’Italia, vi lascerete alle spalle), dall’altro si apre il Parco Regionale del Queyras, il più alto d’Europa. Ad una manciata d’ore dall’Italia, è un posto speciale: il numero degli abitanti è pari a quello degli stambecchi (2.500 circa) e la Natura regna sovrana.
Continue reading

Leave a Comment

Filed under Estate, Francia, Parchi & Orti, Viaggi

Napoli insolita, 6 esperienze da vivere

Fiore on the road: il garofano rosso, che la musa del poeta Di Girolamo metteva tutte le mattine alla finestra della sua casa a Marechiaro.
Napoli @oltreilbalconeDovunque sono andato nel mondo, ho visto che c’era bisogno di un po’ di Napoli” (Luciano De Crescenzo).
Mancavo dal capoluogo campano da troppo tempo. L’ho ritrovato con grande gioia, sempre di una bellezza struggente. Fatta di contrasti, di vicoli da scoprire, di eleganti case dal fascino decadente, di sorrisi accoglienti, di panni stesi, di mattine al bar a conversare amabilmente (una chiacchiera qui non la rifiuta nessuno), di pizze fritte e di muri dipinti, capaci di raccontare una città vibrante. Che si lamenta, perché è vero che alcune cose non funzionano come dovrebbero, ma sa dare tanto. Il rapporto che si instaura con Napoli è viscerale, il suo fascino lo si percepisce per strada: è l’atmosfera che si respira, sono gli scorci suggestivi che offre, le persone che si incontrano, sempre pronte a dare un consiglio, un aiuto, un pensiero. È un luogo che accoglie e verso il quale ci si sente riconoscenti. Perché c’è una sorta di saggezza locale, coinvolgente, che rimette al proprio posto le priorità della vita: stare con le persone amate, mangiare (e bere!) bene, evitare la fretta perché i momenti vanno assaporati. È una città che va vissuta, sorseggiata come un buon vino, ammirata da più prospettive. Al netto dei siti classici da visitare – dalla cappella Sansevero a piazza del Plebiscito – c’è un’altra Napoli che merita di essere scoperta, fatta di cunicoli sotterranei, riserve marine protette, punti panoramici speciali e itinerari di street art nel cuore del centro storico.
Continue reading

Leave a Comment

Filed under Estate, Italia, Parchi & Orti, Viaggi

Kufstein: natura, arte… e gin | Tirolo austriaco

Pianta on the road: i cardi del parco protetto del Kaisergebirge, sui quali amano posarsi le api.
Kufstein. @oltreilbalconeOgni tanto bisogna sapersi prendere il proprio tempo: alcuni viaggi regalano questa consapevolezza. Kufstein è una piacevole cittadina nel Tirolo austriaco, vicino al confine con la Germania. Affacciata sul fiume Inn e circondata da una natura lussureggiante fatta di fitte foreste, laghi e vette cult (la famosa catena montuosa del Kaisergebirge), regala inaspettate chicche anche per la movida notturna, tra tutte il cocktail bar con il maggior numero di bottiglie di gin al mondo. In una settimana ci si può riconciliare con la natura – tra cavalli color sabbia, passeggiate botaniche in quota, pranzi ayurvedici e sessioni di QiGong -, senza perdere del tutto il contatto con la civiltà. Le alternative ‘urbane’ non mancano: dall’avveniristico teatro Festspielhaus, alla cristalleria leader nel design di calici da vino (… e c’è anche l’outlet per lo shopping!). Una buona occasione per coccolarsi, tra arte e natura.
Continue reading

2 Comments

Filed under Austria, Estate, Parchi & Orti, Viaggi

Roero, tra calici bio e piatti d’autore

Fiore on the road: la zinnia, che si erge orgogliosa nella colorata aiuola dell’azienda vinicola Matteo Correggia.
Matteo Correggia @oltreilbalconeCi sono luoghi con i quali scatta subito un colpo di fulmine e, complice la vicinanza geografica, tornarci almeno una volta all’anno diventa un piacevole appuntamento. Distante poco più di un’ora di macchina da Milano, il Roero è una verdeggiante area del Piemonte – nella provincia di Cuneo – disegnata da colline impreziosite da frutteti e vigneti. La cultura di questa zona, che sorge sulla sinistra del fiume Tanaro, è legata alla terra ed ai suoi prodotti. Se le vicine Langhe possono vantare etichette blasonate di Barolo e Barbaresco, qui si punta sull’eleganza. I vini che interpretano in modo più autentico il terroir sono, tra i rossi, il Roero (ottenuto da uve nebbiolo, solitamente in purezza) e, tra i bianchi, il Roero Arneis (ottenuto da uve arneis), entrambi tutelati dalla DOCG. Tra i miei indirizzi del cuore, ecco due cantine da non perdere ed un ristorante sfizioso dove fermarsi a mangiare, per provare le specialità del territorio con un guizzo creativo. L’itinerario enogastronomico ruota tutto intorno a Canale, piccolo paesino con poco più di 5.000 abitanti, sede dell’Enoteca Regionale del Roero.
Continue reading

2 Comments

Filed under Estate, Italia, Primavera, Viaggi, Vino

Dove mangiare tapas a Madrid (perché piccolo è bello)

Tapas Madrid @oltreilbalconeLa penso come Cher nel film Sirene: la virtù più grande di un pasto è l’aperitivo e una cena composta da molteplici, sfiziosi stuzzichini è la migliore che possa esserci. Perché non c’è cosa più divertente che assaggiare di tutto un po’, con tante mini porzioni. Le tapas sono così, miniature culinarie, un tratto distintivo della gastronomia spagnola, che a Madrid vede piacevoli espressioni di alto livello a prezzi democratici (e con diverse proposte anche vegetariane!). Se vi capitasse di fare un viaggio nella capitale spagnola – caldamente consigliato! -, questi sono gli indirizzi dove vi suggerisco di sedervi a tavola. Con tanto di breve glossario [in fondo al post] per essere sicuri di quello che state ordinando ed una dritta prêt-à-porter: mangiando in piedi (usanza diffusa e tendenza cool del momento), i prezzi scendono!
Continue reading

2 Comments

Filed under Autunno, Estate, Inverno, Primavera, Spagna, Viaggi

Il blu autentico del fiordaliso

Fiordaliso @oltreilbalconeAppunti: è uno dei pochi fiori realmente blu, chiamato anche “ciano” proprio per la sua tipica colorazione (la “cianografia” è un procedimento di stampa che usa un acido azzurro). La tonalità ricorda quella dei preziosi lapislazzuli e dà vita al colore “blu fiordaliso”. Ha un fascino dal sapore antico: un tempo colorava i campi di grano con pennellate di blu, insieme ai papaveri rosso cremisi. In inglese si chiama cornflower, fiore del grano.
Continue reading

Leave a Comment

Filed under Estate, Piantala!, Primavera

Madrid, (almeno) 10 buone ragioni per visitarla

Fiore on the road: i carciofi, che si ergono fieri al Giardino Botanico.
Parco del Buen Retiro @oltreilbalcone
Madrid è una cara amica di cui ti puoi sempre fidare. A dir la verità, sino a poco tempo fa neanche la conoscevo. Poco importa: spensierata, solare e alla mano, si entra in sintonia con grande facilità. Dà subito confidenza, senza essere invadente. E il gioco è fatto, perché poi vorresti non lasciarla più. La capitale della Spagna è una città ariosa, con ampi viali alberati ed edifici eleganti; vanta musei imponenti in cui si possono trascorrere giornate intere, tanti parchi suggestivi per concedersi una siesta, indirizzi gourmand a prezzi democratici ed una vita notturna effervescente. Quella che segue è la Madrid che mi è rimasta nel cuore. Perché se è vero che non c’è il mare, la città può contare su molteplici spazi verdi ed un grande punto di forza: la simpatia.
Continue reading

1 Comment

Filed under Parchi & Orti, Primavera, Spagna, Viaggi

L’irresistibile eleganza della peonia

Peonia @oltreilbalconeAppunti: voluttuosa e conturbante. Impossibile rimanerle indifferenti. Con la sua sensualità ed eleganza, la peonia conquista sempre. Tutti. “Nessuno fiorisce come la peonia“, scrive la scrittrice belga Amélie Nothomb, “confronto a lei, gli altri fiori sembrano imprecare a denti stretti“. Non rimane, quindi, che lasciarsi rapire dal suo fascino, con una consapevolezza: fiorisce una sola volta all’anno, per un breve periodo. Ma, in fondo, la longevità è una qualità sopravvalutata. La bellezza, come la felicità, è delicata e fuggevole.

Continue reading

2 Comments

Filed under Piantala!, Primavera

Auguri, Marilyn

Marilyn MonroePer 20 anni Joe di Maggio – giocatore di baseball statunitense, nato da una famiglia di emigranti di origine siciliana -, fece recapitare sulla sua tomba un mazzo di rose rosse, ogni 3 settimane. Furono sposati solo per 9 mesi, ma rimasero amici per sempre. Intensa e fragile. Coraggiosa e ribelle. Perfezionista e ritardataria. Alla ricerca di una felicità che non riusciva ad afferrare. Oggi, avrebbe compiuto 90 anni. Nacque come Norma Jean Baker, morì come Marilyn Monroe.
Continue reading

2 Comments

Filed under Primavera

Il tempo delle rose

Rosa Gertrude Jekyll @oltreilbalconeAppunti: a volte ritornano. Da adolescente nel mio balcone non c’erano che rose. Poi, quando me ne andai di casa, mi dedicai ad altri fiori, un po’ per curiosità, un po’ per ribellione, avendo destinato tutta la mia giovinezza ad un unico genere, seppur ricco di molteplici specie. Con gli anni, tornò il desiderio di avere una rosa, ma lo lasciai lì, a lievitare, come una torta che continui a scrutare dal forno e non vedi l’ora di assaggiare. Ancora una volta. Aveva ragione la Volpe, quando diceva al Piccolo Principe: “è il tempo che hai perduto per la tua rosa che rende la tua rosa così importante“.

Continue reading

2 Comments

Filed under Estate, Piantala!, Primavera